Sant'Albino

Categoria: Le Contrade Creato: 16 Luglio 2013 Pubblicato: 16 Luglio 2013
Scritto da Magistrato delle Contrade

Stemma della Contrada Sant'Albino

Colori: bianco e blu

Corporazione: speziali

Vittorie: 3 (ultima nel 2001)

Presidente: Maria Pizzocchero

Capitano: Ivan Giacomel

Castellana: Eleonora Reverberi

Arciere: Gianni di Grazia

La contrada Sant'Albino prende il nome dall'omonima abbazia che sorge alle porte della città e attorno alla quale si sviluppa non solo il territorio, ma anche l'attività dell'associazione. Quella di Sant'Albino è una delle cinque contrade presenti fin dalla prima edizione del Palio. Si è aggiudicata la vittoria in tre occasioni: nel 1988, nel 2000 e nel 2001.

I colori della contrada sono il bianco e l'azzurro, mentre la corporazione rappresentata è quella degli speziali. A questo proposito, è curioso notare come la contrada Sant'Albino sia l'unica tra le sette di Mortara ad aver cambiato corporazione, e per ben due volte. Nata come contrada di pescatori, cambiò a metà degli anni '70 il mestiere in quello dei fiorai, ritenuto all'epoca più coreografico. Un rinnovamento societario e le esigenze di maggiore aderenza storica hanno portato, a partire dal corteo 2009, a scegliere quella degli speziali quale arte da rappresentare.

Lo stemma della contrada è uno scudo sannitico tagliato. Nel primo d'azzurro alla testa di unicorno d'argento; nel secondo d'argento al giglio reale d'azzurro. Lo scudo è sorretto da due bordoni del pellegrino, simbolo della via Francigena che passa dall'abbazia, sormontato da una stella d'argento bordata d'azzurro.

I colori araldici evocano il cielo e l'acqua, elementi imperanti sulla pianura della Lomellina ed evocativi della prima corporazione dei pescatori, essendo associati alla contrada fin dalla sua fondazione. Il giglio, presente sui vestiti dagli anni '80, si lega invece ai fiorai, mentre l'unicorno, il cui corno si diceva capace di neutralizzare ogni veleno, rappresenta l'arte dello speziale e del farmacista. Sullo stemma, pertanto, si può leggere la storia delle corporazioni rappresentata negli anni dalla contrada.

Sito internet: