Gruppo Sbandieratori "Città di Mortara"

Categoria: Gruppi storici Creato: 20 Luglio 2013 Pubblicato: 20 Luglio 2013
Scritto da Magistrato delle Contrade

Ambasciatori di Mortara in Italia e in Europa, gli Sbandieratori “Città di Mortara” sono il fiore all’occhiello della città dell’oca.

Correva l’anno 1970, quando il genio di Ermanno Lesca, ispirandosi agli sbandieratori di Asti, pensò di creare un gruppo di sbandieratori mortaresi in occasione della disputa del primo Palio. Da allora i giovani ragazzi mortaresi hanno fatto moltissima strada: sotto la guida di Fabrizio Giannelli, il gruppo ha partecipato a molte ed importanti manifestazioni storiche e folkloristiche in Italia ed anche all’estero, custodendo sempre con grandissima premura e gelosia l’antica arte della bandiera.
Negli annali del gruppo è rimasto indelebile il ricordo della partecipazione alle manifestazioni parigine per il bicentenario della rivoluzione francese, quando il gruppo ha preso parte alla maestosa parata, trasmessa in mondovisione, sugli Champs Elysees. Un altro evento di portata mondiale che ha visto protagonisti gli sbandieratori della città del Moro, sono state le olimpiadi invernali torinesi del 2006, quando il gruppo ha partecipato a quattro serate di gala.
L’ultimo evento di portata nazionale che ha coinvolto il gruppo è stata la cena di gala in occasione dell’apertura del Salone italiano del Tessile di Milano: l’importante ricevimento, allestito nel cortile della Rocchetta del Castello sforzesco ha visto gli sbandieratori mortaresi raccogliere una standing ovation da parte dei quasi trecento invitati che gremivano lo stupendo cortile.
Da questi duri allenamenti nasce un fantastico spettacolo in cui si notano armonia, equilibrio e sincronia; si ammirano i gesti gentili e forti con cui i vessilli vengono scagliati, seguendo il ritmo dei tamburi, contro l’azzurro del cielo, lo sguardo del pubblico è rapito dalle bandiere che all’apice del loro volo si aprono e per pochi istanti danno l’impressione di volersi fermare, sospese tra terra e cielo, quando l’aria si insinua tra le tele colorate.
La continua ricerca della perfezione è un’altra caratteristica fondamentale degli sbandieratori mortaresi, impegnati in molte esibizioni durante tutto l’anno, ma per tutti loro il clou dell’attività annuale del gruppo è rappresentato dal corteo storico e dal Palio mortarese dell’ultima domenica di settembre. Un forte legame con il Palio, dunque, e un forte legame con la città. Il gruppo è il “biglietto da visita” della città dell’oca e una delibera della giunta comunale del 1976, autorizza il gruppo a chiamarsi “Città di Mortara”.

Per contattare il gruppo, potete inviare un'email all'indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.